Make your own free website on Tripod.com

 

18 novembre 2000 

Il volume verrà presentato venerdì otto dicembre

"Una vita di passioni", ottanta anni di storia calcistica fiorenzuolana

Il ricavato delle vendite sarà devoluto in beneficenza

Si svolgerà venerdì otto dicembre alle 17,00 presso l'auditorium "G.B. Scalabrini" di Fiorenzuola la presentazione del volume "Una vita di passioni", un viaggio nella storia del calcio fiorenzuolano attraverso immagini e testimonianze che, per oltre un anno di ricerche storiche e d'archivio, ha coinvolto sia giornalisti che semplici simpatizzanti calciofili fiorenzuolani. La pubblicazione, nata da una idea di Adelmo Lusignani, vuole essere un modo originale per festeggiare i venticinque anni di vita della Fulgor Fiorenzuola, l'attuale Sporting, la seconda società fiorenzuolana che da sempre si sta impegnando nella promozione e valorizzazione del calcio tra i giovani con confortanti risultati.

Oltre duecento pagine per ripercorrere le tappe più significative del pianeta a "spicchi" valdardese, per ricordare attraverso ritratti semplici ed allo stesso tempo intensi alcune figure sportive che hanno scritto la storia agonistica, dall'indimenticato Olimpio Gambini, il padre dello sport fiorenzuolano e recentemente insignito del premio San Fiorenzo, a don Roberto Scotti, primo e forse unico sacerdote calciatore a livello agonistico, da Piercarlo Allegri, "talent scout" ed organizzatore di importanti tornei internazionali giovanili che hanno portato a Fiorenzuola campioni del calibro di Gianluca Vialli, Gianluca Pagliuca, Roberto Mancini e Franco Baresi, fino ad arrivare ad Eugenio ed Antonio Villa, ultimi anelli di una catena che negli ultimi vent'anni ha portato il movimento calcistico valdardese a misurarsi con realtà metropolitane. Un viaggio nostalgico, un "amarcord" che può trovare posto in qualsiasi libreria o biblioteca, in grado di costituire un sicuro punto di riferimento per qualsiasi generazione oltre ad un regalo originale in vista del Natale, anche considerando che il ricavato delle vendite verrà devoluto in beneficenza per sostenere il progetto delle scuole calcio di Fiorenzuola.

Franco Bonatti